News

Fresco di stampa


ll Bene Giornale suggerisce una rivoluzione mediatica positiva per occuparsi finalmente del bene comune.

Il libro si prefigge di diffondere i sani principi del “bene collettivo” e di sensibilizzare alla riscoperta dell’etica e dei migliori valori umani.

«Se io do una moneta a te e tu dai una moneta a me alla fine avremo una moneta ciascuno; ma se io do un’idea a te e tu dai un’idea a me, alla fine avremo due idee ciascuno».(Anonimo)

Non sappiamo più vedere la grandezza della vita nella normalità di ogni giorno, abituati, anzi costretti, a concentrare le nostre attenzioni sugli avvenimenti peggiori, proposti nella realtà

"parallela" monopolizzata dalla "narrazione asimmetrica" dei media. Il racconto mediatico è "perversamente" attratto da una miriade di allarmanti e inqualificabili cronache del peggio.
Noi dobbiamo dire basta al dilagare incontrollato delle "news-vizie" e difenderci dalla martellante epidemia delle male-informazioni che inquinano negativamente la qualità delle nostre vite. Tutti abbiamo il diritto e il bisogno di comunicazioni capaci di trasmettere il "meglio per migliorare" molto di più del "peggio per peggiorare" come invece accade oggi. Il BeneGiornale è un format radio-televisivo e vuole essere un nuovo modo di "mettere in comune il bene" attraverso la diffusione della parte buona, sana, bella, giusta e positiva del mondo, promuovendo fiducia, ottimismo, etica, moralità, onestà e solidarietà per arginare e contrastare il dilagare delle brutte notizie. Le pagine di questo volume sono una tangibile "anticipazione" di idonei contenuti informativi da trasmettere attraverso futuri BeneGiornali radiotelevisivi. Il libro si propone di riaccendere le speranze sui miglioramenti possibili nel presente e prefigura fiduciose prospettive per il futuro. Negli otto capitoli si suggeriscono utili provvedimenti per passare dall’informazione "subita" a quella personalmente "costruita", poter scegliere le fonti giuste per arricchire le nostre conoscenze con metodi di "intelligence", riconoscere e gestire le emozioni, costruire e orientare solide relazioni, individuare vizi e virtù dell’italianità, conoscere come riferimento i modelli educativi giapponesi, arginare la cattiva politica ed il consumismo, comprendere i pilastri valoriali del management e delle Forze Armate, utilizzare bene e "spendere scientificamente" i tempi della vita nel sistema Paese reso più comprensibile da attendibili informazioni statistiche.

«Bisogna fare una televisione capace di rispettare e di elevare il pubblico»

È l’affermazione del grande Ettore Bernabei che aggiungeva: “La TV può ricondurre miliardi di uomini e donne sulla via del vero e del giusto”. C’era una trasmissione di grande successo che si intitolava “Non è mai troppo tardi”, fu lo straordinario appuntamento di alfabetizzazione degli adulti che durò fino al 1968; anche oggi valga il messaggio “non è mai troppo tardi” per reinventare nuovi programmi televisivi capaci di rispettare e di elevare il pubblico.

Nota: Il libro non contiene solo testo: per presentare e rappresentare meglio alcuni concetti esposti nelle pagine del volume, è stato fatto ampio uso di info-grafica, diagrammi, tabelle, liste di sintesi e tavole statistiche.

Massimo Marzi, dirigente d’azienda dal 1988 nel settore della multimedialità, ha acquisito una lunga esperienza nella gestione delle informazioni, nella comunicazione e nella formazione in campo militare e manageriale. Da manager prima e da libero professionista poi, ha sviluppato e implementato soluzioni applicative innovative, direttamente o come consulente, per il mondo delle "imprese" e per le Forze Armate (ex-Ufficiale dei Granatieri). Autore multimediale, ha realizzato sistemi interattivi di ausilio all’addestramento e alla formazione per l’Esercito, l’Euroformazione, i Carabinieri, la Guardia di Finanza, diversi Enti interforze, NATO ed altre organizzazioni nel settore della Difesa.

Molto attento all’evoluzione dei modelli formativi di supporto allo studio e al lavoro, si è specializzato nella "Information Dominance", una disciplina di grandi prospettive, derivata da collaudate metodologie di "intelligence". 


Contatti Utili

Pagina FaceBook Armando Editore

Pagina Twitter Armando Editore

Sito Armando Editore

Sito Bene Giornale

Pagina FaceBook Bene Giornale

Pagina Twitter Bene Giornale

Lascia un commento